lunedì 26 novembre 2007

Denuncia di nuove aggressioni da parte di OPDDIC

 

JBG " Corazón del Arcoiris de la Esperanza", denuncia di una nuova aggressione da parte di OPDDIC

 

Caracol 4 "Torbellino de nuestras palabras"

25 novembre 2007

 

All'Opinione Pubblica Nazionale ed Internazionale

Agli Altri Mezzi di Comunicazione Alternativi, Nazionali ed Internazionali

Alle Organizzazioni Indipendenti dei Diritti Umani

Ai Compagni della Sesta e dell'Altra Campagna del nostro paese Messico e del Mondo

 

La Giunta di Buon Governo" Corazón del Arcoiris de la Esperanza ", denuncia energicamente questi nuovi fatti di violenza e minaccia da parte dell'organizzazione paramilitare OPDDIC, Organizzazione per la Difesa dei Diritti Indigeni e Contadini, avvenuti nei giorni scorsi.

1. Il giorno 24 novembre dell'anno in corso alle 11 del mattino un gruppo di 80 persone, appartenenti all'Organizzazione OPDDIC è penetrato con violenza nel nuovo centro abitato Bolón Ajaw, Región la Montagna, del Municipio Autonomo Ribelle Olga Isabel, portando armi, machete e bastoni. 20 persone avevano pistole calibro 22 e 38, altre 6 con fucili ed il resto con bastoni e machete sono arrivati sul posto trovando donne e bambini, e bambine, ed un compagno promotore di salute di nome Manuel Hernández. Non c'erano altri compagni perché erano andati a lavorare nei campi, tranne questo compagno. In quel momento hanno preso il compagno Manuel Hernández e nonostante fosse malato, lo hanno brutalmente picchiato con calci e bastoni su tutto il corpo lasciandolo privo di conoscenza, dicendo poi di andarsene immediatamente da quel posto col suo gruppo, perché altrimenti sarebbero tutti morti. Dopo aver compiuto tale vergognosa e vile brutalità, se ne sono andati.

2. Lo stesso giorno 24, alle ore 8 di sera, nell'ejido di Agua Azul, Municipio ufficiale Tumbalá, il bambino Miguel Pérez Álvaro di 8 anni, figlio di un compagno base di appoggio zapatista, è uscito di casa a prendere acqua, a 40 metri circa da casa, dove c'era buona luce, quando è stato sorpreso da quattro persone di OPDDIC (le stesse che continuano a persguitare a Bolon Ajaw) di nome Florentino Silvano Pérez, Alejandro Gómez Hernández Marcos López Silvano e Miguel Hernández López, le quali hanno afferrato il bimbo torcendogli i polsi di entrambe le mani, tanto da farlo gridare per il dolore, e quando il bambino ha gridato, l'hanno lasciato e sono fuggite.  

Davanti a questi fatti di vile brutalità, di tanto sfacciata ingiustizia, di completa impunità da parte di chi si dice essere Governo dello stato di diritto, e della mancanza di applicazione della legge, la Giunta di Buon Governo di questo caracol chiede la completa applicazione della giustizia e la punizione immediata delle persone responsabili di questi atti vergognosi:

Jeremías López Hernández
Salomón Moreno Estrada
Adolfo Moreno Estrada
Alberto Urbina López
Jerónimo Urbina López
Floretino Silvano Pérez
Alejandro Gómez Hernández
Marcos López Silvano
Miguel Hernández López

Che in maniera tanto cinica hanno cercato, non per la prima volta, di perseguitare, violare e privare della vita i nostri compagni che, in cambio, non hanno fatto altro che lottare e resistere anche per questi che, pur essendo indegni, sono nostri fratelli di razza e colore.  

Per questo diciamo al malgoverno ORA BASTA! all'impunità, alla violazione dei diritti umani e dei diritti costituzionali.   

BASTA! usare i nostri fratelli indigeni e contadini che a causa della miseria subiscono l'ingiustizia e la paramilitarizzazione, ed usando loro, il malgoverno massacra la gente povera ed i lavoratori.  

PER LA PACE, PER LA GIUSTIZIA E PER L'UMANITÀ!

 

Distintamente

Giunta di Buon Governo
Corazón del Arcoris de la Esperanza
Caracol 4
Morelia, Chiapas, Messico

 

(Traduzione Comitato Chiapas "Maribel" – Bergamo)

I: Guerra di contro insurrezione

Inviato dal mio telefono Huawei -------- Messaggio originale -------- Da: Annamaria <maribel_1994@yahoo.it> Data: lun 8 mar 2021, 16:3...