venerdì 8 giugno 2018

Fwd: [Ezln-it] Andrea Cegna. messico al voto. Obrador favorito ma l'ombra del 2006 è ancora presente

---------- Messaggio inoltrato ----------
Da: Annamaria <maribel_1994@yahoo.it>
Data: 08/giu/2018 13:33
Oggetto: [Ezln-it] Andrea Cegna. messico al voto. Obrador favorito ma l'ombra del 2006 è ancora presente
A: EZLN-IT <ezln-it@lists.ecn.org>
Cc:

> IL MESSICOAL VOTO
>
> OBRADORFAVORITO, MA L'OMBRA DEL 2006 È ANCORA PRESENTE
>
> di Andrea Cegna
>
> 8 giugno2018. Il 1 luglio prossimo si vota in Messicoper il presidente della Repubblica. Enrique Pena Nieto, uscirà di scena con il tristetitolo di presidente meno gradito della storia del paese. Andres Manuel Lopez Obrador,dopo i conclamati brogli del 2006, è dato come grande favorito.
>
> Se dodici anni fa era il candidato delPartido de la Revolución Democrática (PRD), ora è leaderdi MoReNa, Movimento de Regenation National,che dalla sua nascita ad oggi ha coinvolto nelle sue fila parti della società civilemessicana e soprattutto pezzi del mondo del partito tradizionale.
>
> Dal 1988 in poi, il 1 luglio ogni seianni è una data che non ha nulla di scontato. Per la prima volta 30 anni fa la vittoriadel Partido Revolucionario Institucional (PRI) non è più elemento scontato, tanto che nel 2000 enel 2006 il presidente è stato del Partido Acción Nacional(PAN). E la veridicità dei risultati è sempre elemento didiscussione.
>
> Cosa accadrà? Sappiamo cos'è già accaduto.
>
> DICIASSETTECOMUNITÀ INDIGENE HANNO DECISO CHE IL 1 LUGLIO NEI LORO TERRITORI NON SIVOTERÀ, FARANNO TUTTO QUELLO CHE POSSONO PER NON FAR INSTALLARE I COLLEGIELETTORALI.
>
> Nella comunità ribelle di Cheran, inMichoacan, sarà la terza volta che l'autogoverno territoriale rifiuta elezioni epartiti e non permette che ci siano votazioni. A Cheran, dal 2011, si vota secondogli usi e costumi originari, e i partiti sono scomparsi.
>
> Il Congresso National Indigenoha deciso che la proposta di AMLO di unirsi, con la portavoce Maria De Jesus Patricio(Marichuy), alla coalizione elettorale Juntos Haremos Historiafosse irricevibile, perché Obrador, Morena, e la coalizione sono parte del sistemacapitalista che è messo a critica.
>
> L'EZLN NONHA PRESO PAROLA, MA È CHIARO CHE LA POSIZIONE ZAPATISTA RESTA QUELLA DI NONVEDERE NEI CANDIDATI IN CAMPO UNO SPAZIO D'ALTERNATIVA.
>
> D'altra parte il percorso iniziato conil CNI e con Marichuy è quello della costruzione dal basso di una rete nazionalecapace di andare oltre alla politica tradizionale. In altri termini costruire contro-poterepartendo dall'autonomia di governo dei territori indigeni.
>
> MARGHERITAZAVALA, SI È RITIRATA DALLA CORSA A PRESIDENTESSA DEL MESSICO.
>
> E' quindi già certo che non ci sarà laprima donna presidente nel 2018. A dire il vero le possibilità di Margherita eranopari allo zero, in un paese dove il sessismo l'ha definita solo ed esclusivamentecome la moglie dell'ex Presidente Calderon, la Zavala aveva raccolto le firme necessariea candidarsi come indipendente alla corsa alla presidenza del paese, ma i sondaggimolto negativi le han fatto cambiare ide

I: Guerra di contro insurrezione

Inviato dal mio telefono Huawei -------- Messaggio originale -------- Da: Annamaria <maribel_1994@yahoo.it> Data: lun 8 mar 2021, 16:3...