giovedì 16 agosto 2018

Fwd: [Ezln-it] SupGaleano: programmi di AMO contro i popoli

---------- Messaggio inoltrato ----------
Da: Annamaria <maribel_1994@yahoo.it>
Data: 16/ago/2018 08:45
Oggetto: [Ezln-it] SupGaleano: programmi di AMO contro i popoli
A: EZLN-IT <ezln-it@lists.ecn.org>
Cc:

Il governo ha scelto tra i quattro candidati quello più a destra, ha dichiarato il  subcomandante Galeano dell'Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale (EZLN), considerando che i programmi che il presidente eletto Andrés Manuel López Obrador intende attuare, come la piantumazione di migliaia di ettari di alberi, la costruzione del Treno Maya e il corridoio sull'istmo di Tehuantepec, non faranno altro che distruggere i territori delle popolazioni indigene.

Dopo l'incontro delle Reti di Appoggio del Consiglio Indigeno di Governo (CIG), in cui è stata  proposta la creazione di una Rete di Resistenza e Ribellione Internazionale, il subcomandante insurgente ha affermato, il 5 agosto nel caracol di Morelia, che la quarta trasformazione promessa da López Obrador è in realtà la quarta trasformazione del PRI. I governi possono cambiare, ma se il sistema di dominio viene mantenuto, succederanno le stesse cose, ha criticato. 

A questo  proposito, Galeano ha fatto allusione alla società che fornirà gli esemplari per il progetto dei mille ettari di alberi da frutto e legname, il cui proprietario, ha detto, è Alfonso Romo, capo di gabinetto durante il prossimo governo.

Ha anche parlato del muro proposto da Donald Trump, che, dice, non è quello sul confine settentrionale, ma quello a sud, il fiume Suchiate, con la negazione dell'ingresso dei centroamericani in Messico. "Ecco perché Trump ha salutato Juanito Trump per aver vinto le elezioni", ha detto.

Allo  stesso modo, ha condanato l'oblio subito dai popoli indigeni, sottolineando che erano già stati mandati sulle montagne in passato, quando furono privati delle loro terre; ora si scopre che queste montagne hanno una grande ricchezza e le vogliono per la nazione. Dobbiamo difenderle fino alla morte, perché temo che il governo si difenderà con violenza, sostiene. 

Galeano ha esposto la proposta di consolidare una Rete di Resistenza e Ribellione Internazionale. Ritiene che il Consiglio Nazionale Indigeno cesserà di essere un movimento  esclusivo di gruppi nativi, poiché si cercherà di aggiungere qualsiasi gruppo o individuo esterno a questo processo governativo che ha qualificato "di addomesticamento".

Inoltre, questa Rete si espanderà anche ad altre nazioni, cercando in qualsiasi angolo del mondo coloro che resistono al proprio sistema di governo.

Oltre a questa azione principale, il subcomandante insurgente ha riferito su altre sette, tra cui l'integrazione di uomini dalle campagne e gruppi di combattimento storici nella rete di supporto al CIG; la discussione di ciascuno dei comitati formati ha lo scopo di coordinare gli sforzi tra le reti, così come un incontro internazionale in uno dei cinque caracoles zapatisti a dicembre. 


Articolo di Sandra Gayou / La Jornada Maya. Mercoledì 15 agosto 2018, p. 6
Traduzione Rebecca Rovoletto  Foto di Ojo de Alma su Semillitas Zapatista 
Qui l'intervento completo delle proposto dell'EZLN https://www.facebook.com/regeneracionradio/videos/224511961740144/ 

I: Guerra di contro insurrezione

Inviato dal mio telefono Huawei -------- Messaggio originale -------- Da: Annamaria <maribel_1994@yahoo.it> Data: lun 8 mar 2021, 16:3...