mercoledì 13 novembre 2013

JBG denuncia persecuzione contro gli autotrasportatoriindipendenti di Ocosingo

 

La Jornada – Martedì 12 novembre 2013
Hermann Bellinghausen
La Giunta di Buon Governo (JBG) El camino del futuro, del caracol zapatista di La Garrucha, Chiapas, ha denunciato che dirigenti del sindacato dei camionisti di Ocosingo e l'ex deputato César Yáñez, appoggiati dalle autorità governative, impediscono di lavorare agli autotrasportatori indipendenti, sequestrano i loro mezzi ed hanno fatto emettere mandati di cattura contro otto di loro.
Il 10 aprile scorso è stato sequestrato il camion del compagno Elías, di Ocosingo, che è base di appoggio dell'EZLN. Quelli che hanno sequestrato il camion sono del sindacato centrale dei camionisti, perché il compagno Elías applica tariffe buone e corrette per il trasporto di ghiaia o materiali, segnala la JBG. Lo accusano anche di non avere la concessione del malgoverno, ma questo compagno non ne ha bisogno, perché tutti abbiamo il diritto e la libertà di lavorare. 
Le autorità della JBG affermano di aver cercato una soluzione. Abbiamo citato i 10 segretari del sindacato centrale, ma non si sono presentati. Noi volevamo solo cercare una buona soluzione tra le parti, ma non hanno voluto presentarsi e continuano a sequestrare i camion. Ora esigiamo il dissequestro del camion, e che paghino per il lavoro perso in questi sei mesi.
Il 10 settembre, quelli del sindacato centrale hanno sequestrato un camion nero, modello 1992, Mercedes Benz, di proprietà di Roberto Alejandro Ríos Aguilar, del sindacato dei camionisti indipendenti al servizio del popolo. "Sui veicoli c'è la decalcomania del Che e di Zapata", precisa la JBG.
Il 1º novembre, persone del sindacato centrale hanno sequestrato altri tre camion, uno di proprietà di Jorge Armando Alcázar Aguilar, dello stesso gruppo indipendente, e gli altri di Enrique Heriberto Penagos Ruiz ed Emilio Alcázar. Chi organizza queste provocazioni è César Yáñez, ex deputato federale, insieme a quelli del sindacato centrale di Ocosingo, perché vuole impadronirsi di tutto per arricchirsi. Conosciamo bene inoltre cosa fanno per corrompere le autorità, le quali non fanno niente contro queste provocazioni perché sono loro complici. Yáñez è padrone del deposito di Ocosingo dove si trovano i veicoli.
Quelli del sindacato centrale sono riusciti a far emettere mandati di cattura contro otto autotrasportatori indipendenti di Ocosingo: Orlando Matías García, Carlos Jorge Sánchez Guíen, Hugo Alberto Sánchez Guién, Baltasar Eliseo Trejo Vallinas, Octavio García Trujillo, Leonel Esteban Aguilar e Rósember Nájera. La JBG esige la cancellazione di questi mandati di cattura e la restituzione dei camion sequestrati. http://www.jornada.unam.mx/2013/11/12/politica/017n1pol



I: Guerra di contro insurrezione

Inviato dal mio telefono Huawei -------- Messaggio originale -------- Da: Annamaria <maribel_1994@yahoo.it> Data: lun 8 mar 2021, 16:3...