venerdì 10 marzo 2017

Comunicato Congresso Nazionale Indigeno 9 marzo 2017

---------- Messaggio inoltrato ----------
Da: Annamaria <maribel_1994@yahoo.it>
Data: 10/mar/2017 08:43
Oggetto: ***SPAM*** [Ezln-it] Comunicato Congresso Nazionale Indigeno 9 marzo 2017
A: EZLN-IT <ezln-it@lists.ecn.org>
Cc:

> Comunicato del CongressoNazionale Indigeno del 9 marzo 2017
>
> 9marzo 2017
>
> AllaSexta nazionale e internazionale
>
> Aimezzi di comunicazione liberi
>
> Allasocietà civile in generale
>
> Compagni,compagne, mentre i nostri popoli continuano a organizzarsi, ciascuno con i suoimodi e le sue forme, analizzando e prendendo accordi collettivi per laformazione di un Consiglio Indigeno di Governo, la guerra contro i nostripopoli non cessa, la spoliazione e la repressione dei tre livelli di malgovernocontinua ad agire contro la nostra madre terra, i nostri popoli e le nostreorganizzazioni autonome.
>
> Nello stato di Oaxaca
>
> Conindignazione denunciamo e condanniamo quanto accaduto nella comunità di SanFrancisco del Mar, regione dell'Istmo di Tehuantepec, Oaxaca, dove vengonoprovocati atti di violenza, compreso l'uso di armi da fuoco, per imporrel'approvazione di progetti eolici che priverebbero questa comunità di una parteimportante di terre di uso comune e danneggerebbero gravemente il suo ricco edelicato ecosistema.
>
> Ifatti si sono svolti durante l'assemblea del commissariato di beni comunali diSan Francisco del Mar, che è stata convocata per trattare l'autorizzazione perl'uso di più di 15mila ettari per progetti di allevamento di gamberi di PuebloViejo nella zona denominata la bocabarra.Vari oratori hanno esposto il loro rifiuto a consegnare le terre, hannoevidenziato che in realtà l'obiettivo sono i progetti eolici; è stato detto chela bocabarra è un luogo vitale permigliaia di pescatori e l'approvazione del progetto significherebbe togliereloro il diritto alla loro fonte di vita e al loro sostentamento; oltre al fattoche una decisione tanto importante richiede la partecipazione e la decisione ditutta la popolazione.
>
> Labocabarra forma parte del sistemalagunare dell'Istmo ed è un luogo di capitale importanza per essere laprincipale zona di pesca e per la presenza di luoghi sacri e di alto valorespirituale. In questa parte della regione, la pesca apporta il principalesostentamento economico ed è la fonte di alimentazione per tutta lapopolazione. È anche un luogo molto bramato dalle imprese eoliche per i suoipotenti venti; ci fu già un tentativo di costruire il parco eolico di MareñaRenovables nella Barra di Santa Teresa, che generò grandi mobilitazioni dirifiuto da parte di tutti i villaggi circostanti.
>
> Ènecessario evidenziare che ciò che è successo a San Francisco del Mar non è unfatto isolato, si tratta di un piano integrale di spoliazione dei territoridelle comunità dell'Istmo per realizzare i megaprogetti che pretendono diimporre nella regione con la cosiddetta Zona Economica Speciale dell'Istmo diTehuantepec (ZEE), che sta supportando la seconda fase di sviluppo eolico.
>
> Nello stato di Michoacán
>
> Nellacomunità di Calzonzin, il passato venerdì 24 febbraio il malgoverno dello Statodi Michoacán, in combutta con il Governo Federale,

lunedì 6 febbraio 2017

Fwd: [Ezln-it] Comunicato congiunto CNI e EZLN a sostegno del popoloRaramuri

---------- Messaggio inoltrato ----------
Da: Annamaria <maribel_1994@yahoo.it>
Data: 06/feb/2017 14:12
Oggetto: [Ezln-it] Comunicato congiunto CNI e EZLN a sostegno del popoloRaramuri
A: EZLN-IT <ezln-it@lists.ecn.org>
Cc:

Comunicato Congiunto del Congresso Nazionale Indigeno ed Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale in solidarietà con il Popolo Rarámuri


giovedì 12 gennaio 2017

Rebecca Rovoletto: L'EZLN e la Mariposa

---------- Messaggio inoltrato ----------
Da: Annamaria <maribel_1994@yahoo.it>
Data: 12/gen/2017 11:25
Oggetto: [Ezln-it] Rebecca Rovoletto: L'EZLN e la Mariposa
A: EZLN-IT <ezln-it@lists.ecn.org>
Cc:

>
>
> L'EZLNe la Mariposa
>
> RebeccaRovoletto – 11 gennaio 2017
>
> Dal V° Congresso Nazionale Indigeno (CNI), dopo due mesi di consultazionidei popoli rappresentati - 45 consensi su 66 etnie, ma le consultazioni sono ancorain corso - è uscita la decisione di candidare una donna indigena alle prossimeelezioni presidenziali del Messico del 2018.
>
> Non entrerò, qui, nel merito dei perché e dei percome sociopoliticiimplicati in questa scelta, apparentemente lontana dalle nostre scleroticherealtà. In questo esauriente blog https://chiapasbg.com/ si trovano tutti i comunicati, gliarticoli e i commenti tradotti in italiano. Mi interessa la foto che la testatamessicana Desinformémonos ha scelto per il testo del Sub Galeano del 20ottobre 2016, quando l'Esecito Zapatista di Liberazione Nazionale ha presentatola proposta di questa candidatura. Un'immagine che mi ha sedotto prima ancoradi capire la portata e il significato, poi reso esplicito dallo stesso EZLN,del nuovo passo del percorso dei popoli viventi del Chiapas. Ritrae una giovanedonna zapatista che, durante il CompArte di Oventic della scorsa estate,interpreta la Fata Coscienza. Passamontagna e ali di farfalla.
>
> Nella cultura messicana esiste una figurazione sincretica del pantheonindigeno: la Donna Farfalla. La Mariposa non è una figura graziosa efragile. Ella è grossa, di fianchi e di natiche, "come l'immensa donna eroicadi Diego Rivera, che costruì Città del Messico con una sola piega del polso". Èvecchia come un fiume. "È conveniente che la Donna Farfalla sia vecchia egrossa, perché porta il mondo del tuono in un seno e l'oltretomba nell'altro.La sua schiena è la curva del pianeta Terra con tutti i raccolti e i nutrimentie gli animali. La nuca porta il sorgere del sole e il tramonto. La gambasinistra trattiene tutti i poli, la gamba destra tutte le lupe del mondo. Ilsuo ventre porta tutti i bambini che saranno dati alla luce."
>
> Seminuda salta da un piede all'altro, danzando con bracciali di conchigliee sonagli. E con la sua danza viene a dar forza ai deboli... "Son qui...Svegliatevi!". La Mariposa rappresenta tutto ciò che molti pensano nonessere forte: l'età, la farfalla, il femminile, il non-bello. È lo spirito impollinatoree fertilizzante che sposta le montagne. Viene a sovvertire l'idea erronea chela trasformazione sia ad opera dell'eccezionalmente forte. La sua massa dicapelli grigi, lunghi fino a terra, la libera di ogni tabù e le dà ilprivilegio di poter toccare. Lei sola può toccare tutto e tutti, uomini edonne, bambine, vecchi e malati, persino i morti.
>
> Ecco, si dirà che l'accostamento di un popolo ribelle col passamontagna adun antico numen è un artificio, una forzatura. Che questa fotografia inbianco e nero è bella, ma casuale... Forse è così. Ma esistono sensibilità,individuazione di nessi e aperture di orizzonti. Esiste una piccola bambina apiedi nudi che si chiama Difesa Zapatista e gioca una partita al giorno. E unavolta al giorno va a segno.
>
> Se la forza dei deboli, degli ultimi, di quelli di sotto, di quelli delmondo del "non essere" è stata quella di mascherare i propri volti per rendersivisibili; se la loro forza è partita dalla richiesta delle donne di lottaresenza armi, resistendo e costruendo; e si esprime

sabato 7 gennaio 2017

Fwd: [Ezln-it] Pronunciamento CNI e EZLN per la liberazione della compagna Mapuche, Machi Francisca Lincolao Huircapan

---------- Messaggio inoltrato ----------
Da: Annamaria <maribel_1994@yahoo.it>
Data: 07/gen/2017 15:39
Oggetto: [Ezln-it] Pronunciamento CNI e EZLN per la liberazione della compagna Mapuche, Machi Francisca Lincolao Huircapan
A: EZLN-IT <ezln-it@lists.ecn.org>
Cc:

> PRONUNCIAMENTO CONGUNTO DI CNI ED EZLN PER LA LIBERTÀ DELLASORELLA MAPUCHE MACHI FRANCISCA LINCOLAO HUIRCAPAN
>
> Al popolo Mapuche:
>
>
> Al Popolo Cileno:
>
> Alla Sexta Internazionale:
>
> Ai mezzi di comunicazione:
>
>
>  
> Popoli, nazioni e tribù chesiamo il Congresso Nazionale Indigeno, inviamo un saluto fraterno e solidale aMachi Francisca Lincolao Huircapan, del popolo Mapuche, in Cile, in arresto dal30 marzo 2016. Sappiamo che lo sciopero della fame della compagna MachiFrancisca in resistenza, è per esigere la giustizia che il malgoverno cileno leha negato, mantenendola sequestrata per il reato di perseguire nella difesadelle risorse naturali, dei luoghi sacri e dei diritti culturali del suopopolo, ed in attesa che la sua salute si deteriori tanto da compromettere lavita della compagna il cui stato di salute è estremamente delicato.
>
>
>  
> Denunciamo che mentre ilgoverno cileno reprime la Machi Francisca, protegge sfacciatamente icapitalisti transnazionali ed i cacicchi come il latifondista AlejandroTaldriz, il suo disboscamento illegale e la corruzione dello stato che loprotegge.
>
>
>  
> Il Congresso Nazionale Indigenoe l'EZLN esigono:
>
>
>  
> 1.     La liberazione immediata della compagna MachiFrancisca Lincolao Huircapan
>
> 2.     La cessazione della repressione contro ildegno popolo mapuche e la revoca della Ley Antiterrorista volta solo acriminalizzare la difesa del territorio dei popoli originari cileni e che ha soloscopo razzista e repressivo.
>
> 3.     Il rispetto assoluto del territorio Mapuche.
>
>  Gennaio 2017
>
> Per la ricostituzione integrale dei nostri popoli.
>
> Mai più un Messico senza di Noi.
>
> CONGRESSO NAZIONALE INDIGENO
>
> ESERCITO ZAPATISTA DI LIBERAZIONE NAZIONALE
>
>  Traduzione "Maribel" – Bergamo Testoorig

mercoledì 4 gennaio 2017

Fwd: [Ezln-it] 20ZLN: Sesto giorno di ConCiencias,un giorno dopo Oventik.

SupGaleano: Il Gatto-Cane e l'apocalisse

Il 04/gen/2017 09:47 Annamaria <maribel_1994@yahoo.it> ha scritto:
Il Gatto-Cane e l'Apocalisse
29 dicembre 2016

lunedì 2 gennaio 2017

Una donna indigena sarà candidata alle elezioni presidenziali del 2018

---------- Messaggio inoltrato ----------
Da: Annamaria <maribel_1994@yahoo.it>
Data: 02/gen/2017 10:06
Oggetto: [Ezln-it] Una donna indigena sarà candidata alle elezioni presidenziali del 2018
A: EZLN-IT <ezln-it@lists.ecn.org>
Cc: